fbpx skip to Main Content

Uno dei luoghi più iconografici del mondo e ricchi di spiritualità è sicuramente l’isola di Bali, che vi proponiamo di esplorare in libertà. Giava è mozionante: con il suo paesaggio tropicale, punteggiato da centinaia di templi, tra cui il mitico Borobudur, uno dei più misteriosi e magici di tutto l’Oriente. Qui sono protagonisti gli incantevoli paesaggi del Vulcano Bromo, le risaie e le piantagioni da tè, la cultura e la tradizione nelle arti figurative e nella musica.

Scarica il programma


1° GIORNO: GIACARTA

Arrivo all’aeroporto internazionale, trasferimento libero in hotel.
Resto della giornata libera. Pranzo e cena liberi. Pernottamento a  Giacarta.

 

2° GIORNO:  GIACARTA

Prima colazione in hotel. Giornata libera. Tecnologica, caotica, piena di vita: Giacarta, la capitale dell’Indonesia, è una grande città dal sapore cosmopolita, che si è modernizzata negli ultimi decenni portando al Paese notevoli benefici in termini economici, ma gravi problemi dal punto di vista naturalistico e demografico. La capitale indonesiana offre tanto ai turisti che la visitano, e le cose da vedere a Giacarta non mancano di certo. Anzi: l’enorme afflusso di visitatori ha portato alla costruzione di numerosi hotel, dai più lussuosi ai più economici, ma i prezzi finali in entrambi i casi sono abbastanza convenienti rispetto agli standard europei. Vediamo i principali luoghi di interesse. Sunda Kelapa. Si tratta del porto principale di Giacarta fondato nel XVI secolo. Da visitare in particolar modo all’alba o al tramonto: gli enormi velieri con l’imponente skyline alle spalle offrono uno spettacolo suggestivo che difficilmente scorderete.
Pasar Ikan e Pasar Burung. Sono rispettivamente il mercato del pesce e quello degli uccelli: una visita, anche breve, vi farà assaporare la vera essenza della città, che in realtà si discosta da quella moderna e di “facciata” fatta da grattacieli e lusso. Tra urla, colori e vivacità, una full immersion nella vita reale di Giacarta.Kota. È il centro storico della città, Batavia, ma purtroppo non ne rimane molto a causa della decisione dell’allora governatore generale Daendels di far demolire il vecchio abitato e di far ricostruire tutto. Negli anni ’70 si avviò un tentativo di recupero, con scarsi risultati. Gli oggetti recuperati si trovano nei vari musei della città. Glodok. Rappresenta il quartiere cinese della città in quanto dopo il 1740, anno dei massacri dei cinesi a Batavia, tutti si rifugiarono qui. In una passeggiata tra bancarelle, colori e ristoranti si arriva al Dharma Saya, il tempio cinese più importante della città che fu costruito nel 1860. Taman Fataillah. Tra le cose da vedere a Giacarta c’è anche il “museo all’aperto della vecchia Batavia”: questa piazza include tra i più importanti palazzi della capitale, come il Museo cittadino, il Museo Wayang e il Museo delle Belle Arti e delle Ceramiche. Lì vicino ci si ritrova al Monas, il Monumento Nazionale, un obelisco alto 137 metri con alla sommità una fiamma in oro dal peso di 35kg che rappresenta la lotta per l’indipendenza del popolo indonesiano.
Pranzo e cena liberi. Pernottamento a GIACARTA


3° GIORNO: GIACARTA – YOGYAKARTA

Dopo la prima colazione in hotel, trasferimento libero in aeroporto per imbarco volo diretto a Yogyakarta.  Trasferimento libero in hotel.  Pranzo e cena liberi. Pernottamento a Yogyakarta .


4° GIORNO: YOGYAKARTA

Prima colazione in   hotel. Giornata libera.  Si  consiglia  la visita della citta`, prima sosta  al (Keraton) il palazzo Reale del Sultano, il Museo di Sonobudoyo (chiuso il lunedi`) il laboratorio di produzione dei Batik, ed in fine in zona Kota Gede visita ai laboratori artigianali per la produzione artigianale di oggettistica in argento..  Pranzo e cena liberi. Pernottamento a Yogyakarta.


5° GIORNO: YOGYAKARTA

Prima colazione in hotel. Giornata libera.  Si consiglia di visitare il tempio di “BOROBUDUR” costruito nell`8° secolo con le sue 504 statue raffiguranti il Budda rappresenta uno dei siti templari Buddisti piu` importanti dell`Indonesia e non solo. Prima del rientro in hotel suggeriamo di  fermarsi anche nei templi minori della zona,Pawon e Mendut consiglia .  Pranzo e cena liberi. Pernottamento a Yogyakarta

 

6° GIORNO:  YOGYAKARTA – BALI/UBUD

Dopo la prima colazione in hotel, trasferimento libero in aeroporto per il volo diretto a Bali
Trasferimento libero in hotel . Giornata libera.
Pranzo e cena liberi. Pernottamento a Ubud.


7° GIORNO:   UBUD

Prima  colazione in hotel. Giornata libera  Un viaggio a Bali non può prescindere da una tappa a Ubud. Tappa tra l’altro che potrebbe (e dovrebbe) protrarsi a lungo visto che a Ubud e nelle zone immediatamente vicine ci sono davvero un sacco di cose da fare e vedere per apprezzare e comprendere la vera Bali (che non troverete nel sud dell’isola).Ubud è inoltre un’ottima base per escursioni in giornata nella zona orientale e meridionale dell’isola e anche per la visita alla zona dei laghi e dei vulcani.
Si consiglia una visita al Palazzo Reale – tuttora residenza del sovrano di Ubud – si trova all’angolo tra Raya Ubud Road e Suweta Road.  Il palazzo reale è adiacente a due templi: il Puri Saren Agung e il Pura Marajan Agung, il tempio privato della famiglia reale. A poca distanza si trova anche il Pura Desa Ubud, il tempio principale della città (spesso però chiuso), e il Pura Taman Saraswati, un bellissimo tempio dedicato alla dea della saggezza e delle arti; l’ingresso è fiancheggiato da due vasche ammantate di fiori di loto: impossibile non essere presi dall’ispirazione di scattare una fotografia.
Pranzo e cena liberi. Pernottamento a Ubud.


8° GIORNO:   UBUD

Prima  colazione in hotel. Giornata libera. Ubud è il cuore artistico di Bali: la città ha numerose gallerie d’arte e musei. Se volete sapere di più sulla storia e arte balinese, una visita al museo Puri Lukisan è più che dovuta. In tre padiglioni di mostre permanenti (più uno di mostre temporanee) è raccolto il meglio delle scuole artistiche balinesi. Troverete opere antiche ed esempi di pittura classica balinese ma anche opere realizzate da artisti occidentali che negli anni ’30 del XX secolo diedero un grosso impulso alla fioritura dell’arte balinese (come Walter Spies). Una tappa obbligata è anche il Neka Art Museum, una galleria creata dal collezionista e mercante d’arte Suteja Neka, dove si possono ammirare diversi stili pittorici e anche fotografie in bianco e nero della Bali degli anni ’30 e ’40 e l’Agung Rai Museum of Art, che include anche uno spazio espositivo con opere di Spies. A Ubud troverete gallerie d’arte ovunque.
Pranzo e cena liberi. Pernottamento a Ubud.


9° GIORNO:   UBUD

Prima  colazione in hotel. giornata libero.  Si consiglia una visita alla  Monkey Forest.
State attenti o però ai numerosi macachi che la popolano: non sempre sono amichevoli, anzi, potrebbero sgraffignarvi qualcosa senza che abbiate il tempo di reagire . Pranzo e cena liberi. Pernottamento a Ubud


10° GIORNO:   UBUD

Dopo la prima colazione , trasferimento libero in aeroporto per imbarco volo internazionale .


10 giorni / 9 notti dal 01/01/2017 al 31/12/2018
partenze libere
quota a persona in camera doppia € 800

INFO UTILI INDONESIA

Informazioni: Capitale: Jakarta.
Popolazione: 238.452.952.
Superficie: 1.919.317 km2
Fuso orario: + 5 ore per Sumatra e Giava, + 6 ore per Bali e + 7 ore per l’Indonesia orientale nel periodo in cui in Italia vige l’ora legale.
Lingue: Il Bahasa Indonesia, l’inglese è diffuso nelle aree turistiche.
Religioni: musulmana, cattolica, induista, buddista.
Moneta: rupia Indonesiana.
Prefisso per l’Italia: 0039.
Prefisso dall’Italia: 0062 ( 21 per Jakarta). Se da un telefono fisso si chiama un numero della città nella quale ci si trova, non occorre digitare il prefisso, mentre occorre digitarlo se si chiama da un cellulare (021 per Jakarta).

Ambasciata d’Italia a JAKARTA
Jalan Diponegoro no. 45,
Menteng
Jakarta 10310, Indonesia
Tel.: (+62 21) 319.374.45
Fax: (+62 21) 319.374.22
Ufficio Consolare: Tel./Fax (+62 21) 319.234.90
Cellulare di servizio:
0815 181.13.44 (per chi chiama dall’Italia 0062 815.181.13.44).

E-mail: ambasciata.jakarta@esteri.it
Sito: http://www.ambjakarta.esteri.it/Ambasciata_Jakarta

Fill out my online form.
Back To Top