fbpx skip to Main Content

Un tour di 14 giorni che spazia dalla Louisiana di New Orleans al Texas di Houston e Dallas e il Tennessee di Memphis. Tutto con trasporti di linea e tanta libertà di organizzare le vostre esperienze di viaggio.

Scarica il programma


1° GIORNO: NEW ORLEANS
Arrivo all’aeroporto internazionale, trasferimento libero (non incluso) in hotel. Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a New Orleans.

2° GIORNO: NEW ORLEANS
Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a New Orleans.
Si consiglia una visita dei luoghi storici di New Orleans, tra cui il famoso quartiere francese, Jackson Square e Audubon Park, nonché scopri i misteri delle pratiche vudù. Sali a bordo del battello per una crociera lungo il fiume Mississippi. Passeggia lungo Garden District, un quartiere meno folkloristico e più rilassante: il verde abbonda e ogni casa è un piccolo capolavoro architettonico.

3° GIORNO: NEW ORLEANS – HOUSTON
Checkout e partenza in mattinata con bus di linea per Houston (tempo di percorrenza 7H ca). Pasti non inclusi. Pernottamento a Houston.

4° GIORNO: HOUSTON
Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a Houston.Si consiglia di osservare le mostre interattive e le attività allo Space Center Houston. Tocca una roccia lunare e fai un giro in tram fino al centro di controllo della NASA!

5° GIORNO: HOUSTON – SAN ANTONIO
Checkout. mattinata a disposizione. partenza nel pomeriggio con bus di linea per san Antonio (tempo di percorrenza 3.30H ca). Pasti non inclusi. Pernottamento a San Antonio.

6° GIORNO: SAN ANTONIO
Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a San Antonio

7° GIORNO: SAN ANTONIO – AUSTIN
Check out. Partenza per Austin (tempo di percorrenza 1.5 H. ca). pomeriggio a disposizione.
Pasti non inclusi. Pernottamento a Austin.

8° GIORNO: AUSTIN – DALLAS
Mattina a disposizione. Partenza primo pomeriggio con bus di linea per Dallas (tempo di percorrenza 3 H ca) Pasti non inclusi. Pernottamento a Dallas.

9° GIORNO: DALLAS
Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a Dallas.
Si consiglia di visitare attrazioni come Pioneer Plaza, Dallas City Hall, il Dallas Arts District e Dealey Plaza, dove è stato girato JKF.

10° GIORNO: DALLAS – MEMPHIS
Check out e partenza in mattinata con bus di linea per Memphis (tempo di percorrenza 9 – 9.5 H ca)
Pasti non inclusi. Pernottamento a Memphis.

11° GIORNO: MEMPHIS
Giornata a disposizione. Pasti non inclusi. Pernottamento a Memphis.
Meta di pellegrinaggi per gli amanti della musica, calamita per i turisti che da ogni parte del mondo vengono a rendere omaggio a Elvis Presley presso quella che fu la sua villa, Graceland. Imperdibile anche la visita al National Civil Rights Museum, dove il reverendo Martin Luter King fu assassinato nel 1968, presso il Lorraine Motel, oggi museo: la camera 306, al cui balcone si affacciò Martin Luter King quando fu colpito da un colpo di fucile, è stata lasciata come era.

12° GIORNO: MEMPHIS – VICKSBURG
Check out e partenza in mattinata con bus di linea per Vicksburg (tempo di percorrenza 5H ca)
Pasti non inclusi. Pomeriggio a disposizione. Pernottamento a Vicksburg.

13° GIORNO: VICKSBOURG – NEW ORLEANS
Mattina a disposizione. Partenza primo pomeriggio con bus di linea per New Orleans (tempo di percorrenza 5 – 6 H ca) Pasti non inclusi. Pernottamento a New Orleans

14° GIORNO: NEW ORLEANS
Check out. Trasferimento libero (non incluso) in aeroporto.

South USA ZAINO IN SPALLA
14 giorni / 13 notti
 dal 01/01/2019 al 31/12/2019
partenze libere
quota a persona in camera doppia Da € 1.100 (solo tour)

Quota voli intercontinentali su richiesta.

Le quote comprendono:

  •         Pernottamenti in hotel con trattamento di solo pernottamento
  •         Bus di linea
  • Assicurazione medico/bagaglio (massimale spese mediche €10.000, bagaglio €500)

Le quote non comprendono:

  •         voli intercontinentali
  • Esta $15 ca
  • Trasferimenti da/per aeroporto
  •         pasti non indicati
  •         bevande ai pasti
  •         extra in genere
  •         mance
  •         Assicurazione annullamento facoltativa 4% del valore del viaggio

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER L’INGRESSO DEL PAESE

Passaporto
Necessario, con data di scadenza successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

Visto d’ingresso
Vedi voce “Visa Waiver Program”.
In mancanza anche di uno solo dei requisiti necessari per usufruire del “Viaggio senza Visto” è necessario richiedere il visto presso l’Ambasciata o il Consolato USA presenti in Italia.
Tutti i cittadini italiani che entrano nel Paese, in esenzione di visto “Visa Waiver Program” o con visto USA di una delle seguenti categorie:
–  B1/B2 affari o turismo per periodi di permanenza superiori ai 90 giorni o per sanare precedenti situazioni irregolari;
– F/M/J/Q -studenti, studiosi, ricercatori, scienziati, anche in ambito di scambi culturali;
– H/L/O/P- lavoratori temporanei;
– C1- in transito verso paesi terzi;
– C1/D -equipaggi d’aerei o navi;
– R- (religiosi);
– I – (giornalisti);
– E – (operatori economici e commerciali)
sono soggetti nell’ambito del programma “US-VISIT” all’acquisizione delle impronte digitali (indice sinistro e destro) e della fotografia digitale all’arrivo alle frontiere americane (aeroporti e porti e in futuro anche alle frontiere terrestri).

Respingimenti
In presenza di problematiche amministrative derivanti da precedenti soggiorni negli Stati Uniti (es. multe per eccesso di velocità, superamento del periodo di permanenza concesso in precedenti viaggi, ecc.) o di elementi che indicano l’intendimento di titolari di ESTA di fare ingresso negli Stati Uniti per motivi diversi da quelli previsti (affare e/o turismo), gli stranieri in arrivo negli aeroporti USA possono essere respinti (e/o sottoposti a misure detentive anche prolungate), con gravi disagi per il viaggiatore che dovrà rientrare nel proprio Paese a proprie spese. Al fine di evitare tali situazioni, si raccomanda ai connazionali che ritengano di poter avere problemi di accesso negli Stati Uniti per i motivi di cui sopra, di chiedere preventivamente il visto d’ingresso agli Uffici Consolari USA presenti in Italia. Per informazioni relative al visto di ingresso, consultare la scheda alla voce “Visto d’ingresso”

Controllo dei passeggeri
Nei maggiori scali aeroportuali degli Stati Uniti sono stati introdotti per il controllo passeggeri veri e propri “body scanners”, sistemi accurati di controllo elettronico a bassa emissione di raggi X. I passeggeri che non intendano sottoporsi a tale tipo di controllo possono chiedere di essere sottoposti a quello “pat down” (cioè perquisizione fisica manuale).
Si consiglia, inoltre, di verificare attentamente la lista degli articoli ammessi o vietati a bordo consultando la compagnia aerea utilizzata.
Si ricorda infine l’obbligo, per i possessori di “carta verde”, di risiedere negli Stati Uniti per almeno 6 mesi nel corso dell’anno, e di segnalare alle Autorità d’immigrazione le eventuali variazioni di residenza durante la permanenza nel Paese e di verificare la normativa prevista per le persone con carte verdi in corso di rinnovo

FUSO ORARIO

-5h rispetto all’Italia

LINGUA

Inglese e spagnolo sempre più diffuso

RELIGIONE

prevalentemente confessioni cristiane (cattolici e battisti in maggioranza). Sono presenti anche diverse altre religioni tra cui l’Islam, l’Ebraismo ed il Buddismo.

MONETA

Dollaro statunitense (US$)

TELEFONIA

Prefisso dall’Italia: 001
Prefisso per l’Italia: 01139
Telefonia: nel Paese è attiva la rete cellulare. Si può ricevere e chiamare anche con una scheda italiana. Le principali compagnie telefoniche attive sono: Verizon Wireless, AT&T Mobility, T-Mobile US e Sprint Corporation.
In tema di sicurezza stradale, si ricorda che comunicare col telefono cellulare, tenendolo in mano mentre si guida, è proibito in 15 Stati. Particolari restrizioni per i neopatentati sono previste in 38 Stati. In tutti gli Stati, ad eccezione di Arizona e Montana, è proibito, per il guidatore, inviare messaggi col cellulare.

CLIMA

Il clima è subtropicale umido con estati lunghe e umide e inverni miti e brevi. Le precipitazioni sono frequenti durante tutto l’anno, in particolare nel mese di ottobre mentre l’estate è leggermente più asciutta.

VACCINAZIONI OBBLIGATORIE

nessuna

NEW ORLEANS

“New Orleans è una calda e sensuale città del sud degli Stati Uniti, adagiata sul delta del fiume Mississippi, che la costeggia e la attraversa. Un viaggio a New Orleans così profondamente meticcia e godereccia, stupisce: di giorno tutto sembra tranquillo, di notte, invece, la musica cambia e si diffonde per le strade uno spensierato stile di vita che conquista. Dedicate un tour a New Orleans, scoprirete che tutto è fuorché una tipica città statunitense. Il periodo migliore per visitarla è sicuramente la primavera, quando potrete buttarvi nel festoso Carnevale e nello storico Jazz & Heritage Festival; andrebbe evitata la nostra estate, perché corrisponde alla stagione più burrascosa per la città, quella in cui si possono anche verificare i cicloni. “

Il French Quarter è il cuore di New Orleans, dal punto di vista turistico e storico. I bar di Bourbon Street e il French Market coperto sono solo le più note cose da vedere a New Orleans, ma esplorare bene ogni angolo vi farà scoprire altre chicche uniche come il grottesco Museo della morte, un luogo bizzarro che indaga questo argomento tabù, e soprattutto la Casa del Voodoo, dove la regina del voodoo Marie Laveau II abitò. Il quartiere è sovrastato dalla storica e imponente St. Louis Cathedral, che si affaccia su Jackson Square ed è il cuore religioso della città, nonché la più antica cattedrale degli Stati Uniti.

Il Garden District è, invece, un quartiere meno folkloristico e più rilassante: il verde abbonda e ogni casa è un piccolo capolavoro architettonico. La St. Charles Avenue è tra le vie più belle: troverete mansions da sogno e solide querce storiche. Durante il Carnevale, che è una tra le più coinvolgenti cose da fare a New Orleans, è meraviglioso ammirare il contrasto tra il suo aspetto ozioso e la coloratissima parata che la attraversa.

HOUSTON

Houston è la quarta città degli States per popolazione e la più grande città del Texas con oltre 4 milioni di abitanti. È senza dubbio la città più bizzarra e divertente del Texas, con il suo clima sub-tropicale, la vita frenetica, i fiumi di petrolio, i cowboy e soprattutto la NASA. Houston forse non è, in assoluto, la meta turistica più ambita di Stati Uniti e Texas, ma ha comunque molto da offrire tra musei, parchi, un ambiente giovane e alla moda, tante possibilità di escursioni nei dintorni e la tipica cucina texana da assaggiare.  I musei più importanti di Houston sono nel cosiddetto Museum District. Le strade di questo quartiere sono costeggiate da vecchie piante, alla cui ombra si riparano alcune tra le più maestose e antiche dimore della città. Il Museum of Fine Arts è, ad esempio, la più antica galleria d’arte del Texas. Nessuna opera d’arte si ferma a lungo tra le pareti d’acciaio inossidabile del Museum of Contemporary Art.

MEMPHIS

scommette oggi la sua identità su due attrazioni principali che la rendono famosa in tutto il mondo: l’eccezionale storia musicale e il mitico “BBQ”. La città
dispensa meravigliosamente e con abbondanza entrambi a tutti suoi visitatori. Downtown è in continuo fermento con veri e propri pellegrinaggi dei fans di Elvis Presley, Johnny Cash, Jerry Lee Lewis o Aretha Franklin, giusto per citare solo alcuni dei più noti miti della musica che in questa città hanno inciso dischi (nel leggendario Sun Studio) o vissuto, o entrambe le cose. Memphis è anche una moderna metropoli americana con multinazionali come la FedEx che ha qui il proprio “super hub”, campus universitari, quartieri eleganti e distretti più poveri, i classici contrasti sociali delle grosse città. In poche parole “glitz and grit”, sfarzo e grinta, come si usa dire da queste parti…

Dove vuoi andare?

I dati inseriti saranno utilizzati unicamente per rispondere alla vostra richiesta (EU 679/2016)


*Campi Obbligatori

Back To Top